ULTIMEOFFERTE
PER LE NOSTREASTE/MOSTRE

... cliccare sul numero di Lotto per maggiori dettagli, cliccare sull’immagine per ingrandirla ...
Aggiorna dati

Asta 914 DIPINTI ANTICHI E ARREDI

Sessioni

Lotti Invenduti:

Lotto
Descrizione
Stima €
Base d’Asta €
Ultima Offerta €
Immagine
12

Prima Sessione

OROLOGIO DA TAVOLO
PENDOLA D'APPOGGIO IN BRONZO DORATO E BRUNITO, TORINO, XIX SECOLO, ERASME-GROS A TURIN, cassa a plinto sormontata da figura di Napoleone a cavallo, quadrante argentato con numeri romani firmato Erasme-Gros à Turin, suoneria delle ore e delle mezze; usure, difetti e meccanismo da revisionare.
h 57 cm

 
1.500
0
INVENDUTO
16a

Prima Sessione

ANGELO TAGLIAFICO
[Attivo a Genova, inizio del XIX secolo]

Trompe l'oeil con lettere, carte da gioco, incisioni e mappe, 1817
Tecnica mista su carta applicata su cartoncino, 39,5x56 cm; reca firma "ANGELO TAGLIAFICO FECE L'ANNO MDCCCXVII" in basso.

 
1.500
0
INVENDUTO
18

Prima Sessione

PITTORE EMILIANO DEL XVIII SECOLO
Trompe l'oeil di spartiti, lettere e vedute
Tempera su carta applicata su tela, 49x72 cm
L'affascinante trompe l'oeil appare come un gioco ad incastro di immagini e testi che si riferiscono in realtà a cose reali. In basso a sinistra, ad esempio, si trova un foglio musicale del "Signor Nicola Piccinni", un compositore veramente esistito: Niccolò Piccinni (1728-1800), uno degli ultimi grandi rappresentanti della scuola musicale napoletana e uno dei più importanti compositori del Classicismo. Figura centrale dell'opera italiana della seconda metà del XVIII secolo, ha contribuito in maniera determinante allo sviluppo dell'opera buffa. La musica, con tutta probabilità potrebbe essere suonata.
Al centro un sonetto dedicato a Giuseppe Bolognesi, personaggio anch'egli esistito ed importante, appartenente ad una importante famiglia di Correggio, che fu Governatore della Garfagnana e Ministro plenipotenziario negli stati di Massa e Carrara fra il 1754-1760, in seguito fu Vicecollaterale e Ministro nel Magistrato di guerra, poi di colonnello Commissario di guerra del ducato di Modena fra 1760-1777.
Un ritratto ovale rappresenta il Barone Ernst Gideon von Laudon (1717-1790), uno dei più brillanti feldmarescialli austriaci del XVIII secolo, riconosciuto come maestro dal grande generale russo Suvorov. Il ritratto è copiato da una incisione tedesca di Johann Esaias Nilson.
Il trompe l'oeil presenta molte scritte ma non una firma, compare tuttavia più volte il nome di Tomaso Fiorini come stampatore di sonetti e di carte da gioco: potrebbe trattarsi anche dell'autore dell'affascinante opera, da studiare ancora con attenzione.

 
2.000
0
INVENDUTO
20

Prima Sessione

CARLO MAGINI
[Fano 16/09/1720 - Fano 03/07/1806]

(attribuito a)
Tavolo con uova in tegame, pane, frutta e bottiglia.
Olio su tela, 40x53,5 cm

 
2.000
0
INVENDUTO
52

Prima Sessione

GIUSEPPE VASI
[Roma 1710 - 1782]

Prospetto D.alma città di Roma visto dal Monte Gianicolo e sottogli auspici della Sac. Maestà Catto. Di Carlo III Re delle Spagne
Incisione all'acquaforte su carta in più fogli applicata su tavola, 112x270 cm; usure; in cornice.

 
2.500
0
INVENDUTO
68

Prima Sessione

GIAN DOMENICO VALENTINO DETTO ANCHE G.D.V.
[Roma 07/05/1639 - Imola 07/12/1715]

Interno di cucina con figure, vasellami, cacciagione e verdure
Olio su tela, 98x133 cm; cornice in legno intagliato e dorato d'epoca successiva.

 
5.000
0
INVENDUTO
69

Prima Sessione

GIAN DOMENICO VALENTINO DETTO ANCHE G.D.V.
[Roma 07/05/1639 - Imola 07/12/1715]

Interno di cucina con rami, verdure e cagnolino
Olio su tela, 70x93,5 cm

 
3.000
0
INVENDUTO
74

Prima Sessione

GIOVANNI MIGLIARA
[Alessandria 15/10/1785 - Milano 18/04/1837]

Interno con portico e figure
Olio su carta applicata su tavola, 23x17 cm; firma in basso a destra.

 
4.000
0
INVENDUTO
86

Prima Sessione

JACQUES CALLOT
[Nancy 1592 - 25/03/1635]

(seguace di)
Il trasporto della croce
Olio su tavola, 34x48,5 cm

 
2.500
0
INVENDUTO
87

Prima Sessione

PITTORE EMILIANO DEL XVIII SECOLO
Prospettiva architettonica con colonnato
Olio su tela, 110x129 cm

 
1.500
0
INVENDUTO
90

Prima Sessione

MOBILE DEL XVIII SECOLO
RARO CASSETTONE A MEZZALUNA LUIGI XVI INTARSIATO IN LEGNI VARI, VERCELLI, FINE XVIII SECOLO, EBANISTA LUIGI RAVELLI, fronte a due cassetti e laterali a due ante, lastronato ad intarsi in legni di varie essenze con tre medaglioni ovali raffiguranti ruderi e marine entro riserve a bordure filettate, piano in marmo bardiglio; restauri, difetti e usure.
128x52 cm, h 89.
Bibliografia:
R.Antonetto, Il mobile piemontese nel Settecento, TO, 2010, pp.332-333.
V.Viale, Mostra del Barocco piemontese, III vol., TO, 1963, tav.218 a-b.

 
20.000
0
INVENDUTO
92

Prima Sessione

FELICE BOSCARATTI
[Verona 1721 - Venezia 1807]

Ritratto di dama con maschera
Olio su tela, 68x53 cm; cornice antica in legno dorato.

 
3.000
0
INVENDUTO
103

Prima Sessione

SCULTORE DEL XIX SECOLO
Busto virile
Marmo bianco, h 50 cm

 
3.000
0
INVENDUTO
104

Prima Sessione

ROBERTO BOMPIANI
[Roma 11/02/1821 - 19/01/1908]

Salutatio matutina. La Sportula (scena romana), 1895-96 ca.
Olio su tela monocroma, 92x137 cm, firma e località ROMA in basso a destra.
Quest'opera, un bozzetto preparatorio, è lo studio per una celebre composizione del pittore romano Roberto Bompiani. All'Esposizione degli Amatori e Cultori di Roma del 1895-96, Bompiani presentò con grande successo un'opera dal titolo "Salutatio matutina"; la prima versione di questo dipinto, ora disperso, è riprodotta nel catalogo (fig.472) e nell'Album Ricordo dell'esposizione (tav.5). Tale esemplare presenta alcune differenze nelle figure e nei particolari architettonici rispetto a una seconda versione, oggi alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma. In questo caso siamo di fronte ad uno studio preparatorio forse per la prima perduta versione e che comunque presenta alcune varianti rispetto a tutte e due le tele che il Bompiani realizzò.
Un dipinto che appare pertanto di particolare interesse artistico e storico.

 
3.000
0
INVENDUTO
110

Prima Sessione

ARGENTI ANTICHI
GRANDE COMPOSTIERA IN ARGENTO DORATO, PARIGI, 1803-1809, ARGENTIERE G.J.A.BOMPART, ad athenienne con sostegno tripode a sfingi alate, bordi a palmette e piedi a sfera, interno in vetro; probabile adattamento e usure.
g 930, h 27,5 cm

 
3.000
0
INVENDUTO
113

Prima Sessione

MOBILE DEL XIX SECOLO
IMPORTANTE E RARO TAVOLO DA CENTRO CON SOSTEGNI A LEVRIERI SCOLPITI, MANIFATTURA PALERMITANA DELLA PRIMA META' DEL XIX SECOLO, piano rettangolare in marmo con bordo in bronzo applicato, fascia lastronata in marmo verde con bordura ad ovoli in bronzo dorato con quattro elementi estraibili a scomparsa reggi prolunghe, sostegno a quattro levrieri scolpiti raccordati da fascia sagomata; lievi usure.
132,5x102 cm, h 80.
Poche le notizie documentarie circa l'esecuzione di questa rara tipologia di arredi. Probabilmente ispirati da disegni di Pelagio Palagi (fig.1), se ne conoscono solo alcuni esemplari, divisi tra il Palazzo del Quirinale e la Reggia di Napoli, che lo studioso Alvar Gonzales-Palacios assegna all'area napoletana. Tali arredi presentano nella forma affinità col presente tavolo, identico per modello e decorazione a quello pubblicato da Enrico Colle, in collezione privata, e vicino alla console del museo Mandralisca di Cefalù.
Un altro tavolo da centro sostenuto da sfingi è custodito nel castello di Agliè nei pressi di Torino, probabilmente portatovi da Maria Cristina di Borbone, divenuta sposa di Carlo Felice.

Bibliografia:
E.Colle, Il Mobile Impero in Italia. Arredi e decorazioni d'Interni dal 1800 al 1843, MI, 1998, pp.72-73.

 
18.000
0
INVENDUTO
114

Prima Sessione

SCUOLA GENOVESE DEL XVII SECOLO
La strage degli innocenti (da Rubens)
Olio su tela, 62x86 cm

 
3.000
0
INVENDUTO
115

Prima Sessione

FRANCOIS DE NOME’ DETTO MONSU’ DESIDERIO
[Metz 1593 - Napoli 1644]

(ambito di)
L'incendio di Sodoma
Olio su tela, 63x84 cm
Il tema della distruzione di Sodoma e Gomorra, come l'incendio di Troia, fu trattato spesso dai pittori nordici, perché permetteva di rappresentare contrasti pittoreschi di colori e di luci. La ricerca di effetti cromatici è palese in questa tela, che appare prossima allo stile del de Nomé.

 
2.500
0
INVENDUTO
116

Prima Sessione

JEAN GANIERE
[ 1615 - 1666]

(seguace di)
La decadenza e lo smarrimento dei Giansenisti
Olio su tela, 73,5x97 cm; cornice antica.
Opera direttamente tratta dall'incisione all'acquaforte di Jean Ganière "La déroute et confusion des janssénistes", edita nel 1653 per l'Almanach dell'anno 1654.

 
2.000
0
INVENDUTO
121

Prima Sessione

GIACOMO GUARDI
[Venezia 13/04/1764 - Venezia 03/11/1835]

Venezia, Veduta di san Simon Picolo
Tempera su carta, 10x17 cm; al retro "Veduta di S.Simon Picolo recapito a s. canziano in campiello della Madonnetta in Venezia Giacomo de Guardi".

Venezia, Veduta della chattella alla Judecca
Tempera su carta, 10x17 cm; al retro "Veduta della cittella alla Iuecca recapito a s. canziano in campiello della Madonnetta in Venezia Giacomo de Guardi".

Venezia, Isola di S. Angelo
Tempera su carta, 10x17 cm; al retro "Isola di S. Angelo della Polvere Giacomo de Guardi"

Venezia, Veduta di Rio Serrà a S. Polo che cond.ce alli Frari
Tempera su carta, 10x17,5 cm; al retro "Veduta di Rio Serrà a S. Polo che cond.ce alli Frari - punto preso dal sottoportico della fond.a di Riò Serrà detto del Forno - recapito all'ospedaletto in Calle del Paruchier all N.o 5245 dimandar Giacomo de Guardi; etichetta di provenienza Collezione George White Melvile, etichetta galleria The Brod Gallery London.

Venezia, veduta del Canale che cond.ce a S. Pantalon detto rio di Cà Foscari
Tempera su carta, 10x17 cm; al retro "veduta del Canale che cond.ce a S. Pantalon detto rio di Cà Foscari punto preso sopra il ponte di Cà Foscari dett.o il ponte di S. Pantaleone - Recapito all'Ospedaletto in calle del Paruchier al N.o 5245 dimandar Giacomo de Guardi"; etichetta della galleria The Brod Gallery London.

 
18.000
0
INVENDUTO